Zopa: I Prestiti tra Privati come Funzionano?

Categorie: Prestiti

In questo periodo di grave crisi economica si sa che gli italiani hanno bisogno sempre più spesso di una certa liquidità anche per fare semplicemente fronte alle spese di tutti i giorni; e proprio per far fronte a questa nuova esigenza stanno prendendo piede in questi ultimi anni i prestiti tra privati.

Quello che attualmente si chiama Smartika, fino a poco tempo fa si chiamava Zopa e quest’anno è stato iscritto nell’albo degli istituti di credito; aveva sospeso la sua attività per diversi mesi perché non disponeva delle autorizzazioni necessarie ma ora è tornato a disposizione di tutti coloro che desiderano usufruirne.

Come funziona però questo nuovo modo di dare ed ottenere un prestito? In parole povere, chi ha dei soldi a disposizione decide di prestarli a chi ne ha davvero bisogno; si paga un interesse giusto e non si arricchiscono nè le banche nè gli istituti di credito.

Prima di entrare a far parte di questa “comunità” il proprio profilo creditizio viene controllato e se non si rientra almeno nella categoria C non si può entrare a farne parte; coloro che prestano i soldi poi fanno un certo tipo di offerte: ad esempio vogliono dare una determinata cifra ad un determinato tasso.

I richiedenti poi valutano se vale davvero la pena di accettare quel determinato prestito e lo richiedono: per correre meno rischi però chi eroga quella cifra lo fa solamente in quote; i richiedenti diventano poi ovviamente debitori sia dei prestatori che di Zopa.

Di solito, le rate mensili del prestito ottenuto devono essere rimborsate con un RID bancario, se una rata però non viene pagata si avvia lo stesso meccanismo utilizzato dalle banche; ma allora Zopa cosa ci guadagna?

Ai richiedenti, viene richiesta una piccola tassa per la transazione, e invece a chi presta, una commissione annuale di servizio; questo tipo di servizio è in grado di accontentare entrambe le parti senza arricchire banche o istituti di credito.

Ovviamente perché tutto avvenga in totale sicurezza vengono controllate tutte le identità di coloro che partecipano a questo nuovo meccanismo di prestito; un servizio nuovo, facile da usare, e che viene incontro agli italiani.

 

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!