Strategie per Risparmiare

Categorie: Come Risparmiare

Se le spese e le bollette portano via troppo dal vostro bilancio familiare, potreste provare a risparmiare un po’ seguendo qualche consiglio e qualche trucchetto. A volte, bastano piccole cifre per avere un po’ di respiro e potersi concedere qualche gratificazione in più.

Ad esempio, tra le prime operazioni da compiere vi è quella di tenere una traccia scritta delle vostre disponibilità finanziarie, senza barare. Vi aiuterà ad avere un utile promemoria e a chiedervi se davvero vale la pena spendere tanto per alcune delle voci messe in bilancio.

Evitate gli sprechi in casa, di ogni tipo. Per esempio, piuttosto che acquistare acqua minerale, bevete quella del rubinetto: è buona uguale, ma non costa nulla. Ed in più, si fa del bene all’ambiente, riducendo i rifiuti prodotti.

Evitando di fare spesso il bagno ma preferendo la doccia, si risparmiano acqua ed energia, ed inoltre si è più rapidi ed igienicamente più corretti. Allo stesso modo, inserite dei riduttori di flusso nello sciacquone del Wc e dei miscelatori: l’acqua mischiata all’aria è più che sufficiente per risultati ottimali.

Se nel vostro comune la tassa sui rifiuti si paga in proporzione al volume prodotto, tenetene conto già al momento dell’acquisto. Comunque, è una buona strategia anche solo dal punto di vista della tutela ambientale evitare gli imballaggi voluminosi.

Quando scegliete la posizione per il frigorifero, badate bene che non stia vicino ai fornelli o al forno, né tanto meno ad un calorifero. Inutile impostare il termostato al massimo: la refrigerazione è ottimale anche a livelli intermedi. Sbrinare periodicamente freezer e frigo consente un notevole risparmio di energia: se non avete la costanza per effettuare quest’operazione, acquistate un frigorifero no frost.

Usare lampadine a risparmio energetico: una scelta che non soltanto farà risparmiare bei soldini alla fine dell’anno, ma garantirà la durata maggiore dell’illuminazione nella vostra casa. Ovviamente, è superfluo ricordare che le luci vanno sempre spente quando non c’è nessuno in una stanza.

Quando si carica la lavatrice, non scegliete i lavaggi con l’acqua al grado massimo di calore: lavare i panni a 90° li rovina molto prima e non è utile se non in caso di sporco ostinato. Meglio scegliere i lavaggi delicati o ecologici e non far partire mai la lavatrice a mezzo carico. Analogo discorso per la lavastoviglie e per l’asciugatrice.

Non c’è bisogno di tenere il riscaldamento acceso tutto il giorno alla stessa temperatura: la sera se ne può impostare una più bassa, considerando che la notte la si trascorre comunque nel letto, al caldo! Non lasciate panni ad asciugare sui termosifoni, perché così impedirete al calore di diffondersi adeguatamente. Per lo stesso motivo, non posizionatevi davanti mobili o copri-termosifoni.

Controllare periodicamente lo stato di efficienza dei termosifoni e della caldaia aiuta a evitare dispersioni di calore e cattivo funzionamento: a volte, basta semplicemente far circolare meglio l’aria nei circuiti dei caloriferi. Se possibile, staccate il riscaldamento mentre svolgete le faccende domestiche ed approfittate di questo tempo per far arieggiare le stanze di casa. Dopodiché, chiudete gl’infissi che, speriamo, abbiate provveduto a cambiare, scegliendo quelli con doppi vetri.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!