Riforma del Senato Entro Giugno o Renzi si Dimette

Categorie: News Finanziarie

Renzi molto impegnato in questi giorni ha voluto con decisione sollecitare la nuova riforma del Senato dovrebbe essere fatta entro il mese di giugno altrimenti l’attuale presidente del Consiglio è pronto a dimettersi; lo scopo è quello di chiedere ai senatori uno sacrificio molto importante.

013033182-20dcc585-8a6c-4762-b074-c84680a6a496

Il 25 maggio ci dovrebbe essere la prima lettura della riforma costituzionale ma è già stato richiesto un rinvio che dovrebbe essere il 10 giugno; Renzi dal canto suo non è stato per nulla contento di sapere che quest’anno non potrà partecipare alla Partita del Cuore che si terrà nella città di Firenze per aiutare la fondazione Emergency.

E’ stata messa in mezzo anche la par condicio per non far giocare Renzi con una timida protesta da parte del M5S che avrebbe allo stesso modo potuto partecipare alla partita di calcio come il Presidente del Consiglio.

Già da domani verranno presentati i primi provvedimenti alla pubblica amministrazione ma in un modo un po’ diverso da quello che conosciamo: molti saranno gli aspetti che faranno discutere i senatori come ad esempio la licenziabilità dei dirigenti, così come anche la giustizia amministrativa.

Se non si riuscirà a portare in discussione una nuova riforma costituzionale Renzi a pronto a dimettersi perché si è sempre dichiarato l’uomo del fare e non l’uomo del nascondere le cose; il tempo stringe e il mese di giugno si avvicina e sembra proprio non esserci il tempo materiale per fare la riforma del Senato.

Diminuire il numero di senatori, il loro stipendio, sono solo due dei provvedimenti che faranno molto discutere.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!