Quanto Costa il Conto Corrente?

Categorie: Come Risparmiare

Il conto corrente, gioie e dolori. Più dolori che gioie a quanto sembra, dati i costi che gravano sui singoli proprietari. Come regolarsi in merito? Di sicuro, conviene farsi due conti e cercare di tirare la coperta dal proprio lato, per risparmiare quanto più possibile.

Infatti, se siamo bravi a scegliere la banca più conveniente, si può arrivare a risparmiare fino a 180 euro all’anno o fino a 250 se si sceglie di passare ad una soluzione solo on line. Purtroppo il 2010 ha fatto segnare una serie di rincari come, ad esempio, un incremento del 10% circa rispetto ai costi dell’operatività tradizionale, unitamente ad un rendimento sceso di oltre il 50% per quello che riguarda gli interessi annuali su conti deposito e libretti di risparmio. È davvero inutile lasciare i propri risparmi sul conto corrente, tradizionale o via web: meglio cercare d’investire il nostro piccolo gruzzolo, per evitare di ritrovarci con dei rendimenti in negativo!

Se si decide di passare ad un conto corrente gestito on line, sappiate che il risparmio sarà notevole solo se rinunciate a effettuare qualunque operazione allo sportello. In tal caso, i costi diventano proibitivi: quindi, armatevi di pazienza, e imparate a svolgere ciò che vi serve dal vostro computer. In realtà, scommettiamo che il risparmio ottenuto vi invoglierà a cimentarvi nell’impresa, che comunque non risulterà particolarmente complicata.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!