Prestiti Revolving: Cosa Sono e Come Funzionano

Categorie: Prestiti

Il concetto di prestito revolving non è ancora ben conosciuto da tutti, questo soprattutto perché si tratta di un nuovo modo per concedere un prestito e quindi molto spesso non se ne conosce nemmeno il funzionamento; proprio per questo ci sarebbe bisogno anche di una maggiore informazione.

In pratica, per chi lo richiede, viene dato un conto aperto con delle particolari condizioni e con il quale il soggetto poi potrà finanziare a proprio piacimento tutti i propri acquisti; c’è infatti un importo oltre il quale non può andare mentre avviene poi una graduale restituzione di ciò che ha preso.

Questo tipo di prestito è nella maggior parte dei casi accompagnato da un tipo di carta molto particolare chiamata carta di credito revolving, questa però è possibile usarla solamente in quelle imprese che accettano questo tipo di carta; anche se questo tipo di prestito è estremamente flessibile ciò che molto spesso blocca il richiedente sono i costi.

Rischia infatti non solo di prenderci troppo la mano nel fare gli acquisti ma il tasso d’interesse applicato è spesso alto, questo richiede una molto accurata gestione del conto: una volta restituita almeno parte della cifra presa si ha a disposizione un’altra cifra sul proprio conto e questo permette al richiedente di avere sempre denaro a disposizione.

Questo nuovo tipo di prestiti ha attirato su di sè non poche critiche e polemiche da organi parlamentari e non solo; la cifra che si potrà avere sempre a disposizione dipende molto anche dal proprio reddito, infatti il calcolo viene fatto proprio come in un qualsiasi altro prestito di tipo personale.

Il contratto che viene sottoscritto di solito vale un solo anno ma si può tacitamente rinnovare, con la possibilità che venga offerta anche una nuova fornitura di credito, se invece non viene usata per 3 anni è da ritenersi automaticamente chiuso.

Si può scegliere per quanto riguarda il rimborso la modalità veloce oppure quella lenta, tenendo conto ovviamente anche della propria situazione finanziaria, stipulare invece una polizza assicurativa abbinata al prestito è del tutto facoltativa non può essere infatti negato un prestito per questo motivo.

Bisogna però, prima di sottoscrivere, fare molta attenzione ai tassi elevatissimi applicati.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!