Prestiti Personali per Finanziare gli Studi dei Figli

Potersi permettere di mandare i propri figli in buone università, magari anche lontano da casa, significa doversi accollare una serie di spese non da poco. Ecco perché sono molte le famiglie che si rivolgono al mercato, cercando delle soluzioni al problema attraverso dei finanziamenti specifici. Ed, in effetti, le banche e le finanziarie hanno pensato a diverse proposte per cercare di rispondere a questo nuovo bisogno espresso dagli utenti.

Questo ci consente di rivolgerci verso l’offerta che riteniamo più vantaggiosa e più in sintonia con le nostre esigenze, anche a seconda del tipo di lavoro e di contratto posseduti.

Ad esempio, un dipendente pubblico con un contratto a tempo indeterminato potrebbe rivolgersi a quei prodotti specifici per la categoria, ottenendo così una serie di agevolazioni. I tassi si caratterizzano per essere particolarmente competitivi e la rata è fissa per tutta la durata del piano di ammortamento, che può arrivare fino ad un massimo di 120 mesi.



Inoltre, si sottoscrive anche un’assicurazione per una maggiore tranquillità familiare, circa le possibilità di rimborso.

Anche le università stipulano, poi, delle convenzioni ad hoc che si potrebbero sfruttare, soprattutto se i risultati dello studente sono di buono e ottimo livello: in molti casi, infine, il debito potrà essere restituito al termine degli studi, quando si dovrebbe aver ottenuto un buon lavoro o si è accumulata una discreta cifra per iniziare il ripianamento dello stesso.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!