Prestiti Personali: Ecco i Nuovi Tassi d’ Interesse del 2012

Categorie: Prestiti Personali

In questo periodo di profonda crisi il lavoro della Banca d’Italia non si è mai fermato.Ogni trimestre deve decidere il tetto di usura cioè il tasso d’interesse massimo che può essere applicato ai mutui, prestiti personali, ma anche carte di credito e se qualunque società supera questa soglia è perseguibile per legge. Ecco tutti i tassi che sono previsti per i primi 3 mesi di quest’anno, gennaio febbraio e marzo: per i prestiti personali che arrivano fino al 19.15% fino a 5000 euro, per le cifre che vanno oltre la percentuale è 16.95%. Per quanto riguarda invece le carte di credito, negli importi fino a 5000 euro il tasso di usura è del 25.13% mentre si riduce al 19% per le cifre superiori; per i mutui ipotecari c’è il 9.85 di interesse massimo per i mutui a tasso fisso e l’8.28%  a tasso variabile. Le cessioni del quinto che provengono dallo stipendio o dalla pensione hanno un tasso massimo del 20.31 % fino a 5000 euro e del 17.81% per le cifre che superano questo importo; tutti questi tassi massimi sono stati calcolati attraverso il decreto legge n 70 del 2011, che è entrato in vigore a partire da maggio 2011. Questi sono i tassi di usura per i prodotti finanziari che rimarranno validi fino a marzo con la speranza che quelli del prossimo trimestre siano più bassi.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!