Prestiti online: tra privati è meglio

Categorie: Prestiti

In un momento di crisi economica la tendenza generale delle famiglie italiane è quella di risparmiare. Alcune però, per abitudine o per necessità, devo fare fronte a uscite notevoli. Naturalmente il prestito personale rimane una delle soluzioni migliori per uscire da momenti di en passe finanziario.

Da anni ormai siamo abituati a richiedere dei prestiti online sui numerosi siti di finanziarie presenti anche su internet. La procedura è semplice, i tassi sono spesso più vantaggiosi e l’assistenza è tempestiva. Purtroppo però non sempre riusciamo ad ottenere l’importo richiesto o in alcuni casi ci vediamo rifiutare completamente la pratica. In questo periodo infatti le finanziarie sono molto più selettive riguardo l’erogazione di prestiti.

Esiste per fortuna un’altra strada: il prestito online tra privati. Questa forma di prestito sociale, totalmente legale e regolamentata dalla Banca d’Italia, si è sviluppata a partire dal 2005 in Gran Bretagna, allargandosi poi agli USA, dove costituisce il 2% di tutti i prestiti erogati, e in Cina. Il principio è semplice: un privato con liquidità da investire diventa un Prestatore, mettendo a disposizione una certa somma nei confronti dei Richiedenti ricavando così interessi, anche altre il 12%.

Tra Richiedente e Prestatore c’è società che raccoglie gli investimenti ed eroga i prestiti a tassi vantaggiosi con una strategia molti-molti. Un esempio è il sito Prestiamoci, alle cui spalle c’è Banca Sella, qui si possono richiedere prestiti da 1000 fino a 25000 euro e investire fino a 50000 euro. I prestatori posso anche diversificare il loro portafoglio dividendo la cifra da investire su più progetti. Naturalmente ci sono da considerare tutti i rischi del caso, ma avendo il più delle volte diverse banche alle spalle queste società garantiscono un adeguato livello di sicurezza.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!