Prestiti Finalizzati e Prestiti NON Finalizzati

Molto spesso ci sarà capitato di sentir parlare di prestiti finalizzati e di prestiti non finalizzati: ma quali sono le differenze tra queste due tipologie? Non è raro, infatti, che gli opuscoli e i fogli illustrativi diano per scontato che conosciamo la differenza intercorrente tra i due, mentre non è detto –giustamente-  che sia proprio così.

Come in tanti altri casi, internet ci viene in aiuto, e così diventa più facile la scelta che dobbiamo compiere, perché riusciamo a capire quale è la più adeguata ai nostri bisogni.

Il prestito finalizzato viene erogato specificamente perché chi lo richiede lo usi per un acquisto specifico di un bene o di un servizio.

Non di uno qualunque, ma di quello che viene indicato contrattualmente: anzi, in molti casi accade che la somma concessa sia accreditata direttamente al negozio o al professionista che presterà la propria opera.



Molti sono quelli convenzionati direttamente con società finanziarie, in modo tale che si possa effettuare facilmente acquisto e finanziamento.

Un esempio molto immediato di prestito finalizzato è quello per l’acquisto di un nuovo pc o di una nuova auto.

Il prestito non finalizzato, invece, è la classica cessione del quinto dello stipendio o della pensione: l’importo viene erogato a prescindere dalla motivazione per la quale s’intende spendere tale cifra, e di solito anche ad interessi competitivi.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!