Prestiti: Ecco i Fondi per i Nuovi Nati

Categorie: Prestiti

Gli italiani si sa che sono in gravi difficoltà economiche e proprio per questo sempre più persone scelgono di non avere figli almeno per il momento perché non possiedono i soldi per poterli mantenere; l’iniziativa del fondo per i nuovi nati sarebbe dovuta terminare in questo 2012 mentre invece è stata prorogata per altri due anni.

Il fondo messo a disposizione dei genitori che stanno per avere dei bambini ha aiutato già molte famiglie e proprio per questo si è deciso di prorogarlo per altri tre anni fino al 2014; fino a marzo di questo 2012 erano stati erogati in tutto ben 24 mila prestiti per un totale di circa 133 milioni di euro.

A giugno di quest’anno sono scaduti i termini per tutti i bambini che sono nati nel 2011, e appena verranno sistemati i nuovi atti amministrativi verrà subito messa in atto la proroga fino al 2014: questo provvedimento è infatti incluso nel nuovo decreto sulla stabilità.

Questi prestiti vengono erogati in favore di tutti coloro che possiedono i requisiti richiesti a prescindere però dal reddito e dalle motivazioni della loro richiesta; in questo momento di crisi davvero pesante per le famiglie italiane, questo fondo viene visto come un concreto aiuto economico per tutti coloro che desiderano mettere su famiglia e avere dei figli.

La richiesta può essere presentata fino al 30 giugno dell’anno successivo e quindi fino a giugno 2015 (per i figli nati nel 2014), alla nascita del proprio figlio o nel momento in cui diventa ufficiale la pratica d’adozione del bambino.

Si può ottenere un finanziamento per ogni bambino, può essere usato per ogni tipo di spesa e deve però essere restituito entro un massimo di 5 anni; presso le banche è necessario compilare un modulo dove vanno riportate le generalità proprie e del minore, la potestà che si ha sul minore anche in caso di adozione, mentre invece per l’affidamento congiunto ci vogliono le generalità anche dell’altro soggetto.

In caso di bimbi con malattie rare ci deve essere anche un certificato scritto direttamente da una struttura sanitaria; se le dichiarazioni sul modulo non sono veritiere si rischiano le classiche conseguenze di un qualunque altro finanziamento.

1 Commenti per questo Articolo Fammi sapere cosa ne pensi!

  1. Ezio Scrive:

    Peccato che per ottenerlo bisogna aprire un conto corrente e accreditare lo stipendio… in gergo canalizzare lo stipendio…… ma perchè se ne vanno a ca…………. mah,,,,,, lasciamo stare

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!