Prestiti: Come Avviene il Calcolo del Tasso di Interesse

Categorie: Finanziamenti

I prestiti che vengono richiesti dai cittadini che ne hanno la necessità hanno un tasso di interesse che equivale al guadagno del finanziatore per aver anticipato quel determinato capitale. I tassi variano ovviamente in base al tipo di prestito, quindi contrariamente a quanto si pensa non esiste un solo tasso d’interesse ma ne esistono diversi in base alla tipologia di prestito. I prestiti vanno dal tasso zero a quello che con vari escamotage può superare addirittura i tassi usurai senza essere comunque punito.

In mezzo a questi c’è il tasso medio di interesse che serve a capire se il tasso che ci viene proposto è davvero conveniente oppure no. I prestiti a tasso agevolato sono quelli che possono essere richiesti solo da alcune categorie di persone come nel caso di quelli erogati da alcuni enti pubblici; i prestiti bancari hanno di solito invece un tasso medio inferiore rispetto a quello delle finanziarie.

Quando si parla di prestiti a tasso zero questo riguarda solo il TAN perché il TAEG è almeno del 4%; se invece si parla dei prestiti con la cessione del quinto si tratta di quelli che hanno un tasso d’interesse meno conveniente rispetto a quelli appena citati. Il tasso d’interesse influisce molto sul prestito.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!