Per Napolitano è un Primo Maggio con Allarme Lavoro

Categorie: News Finanziarie

Oggi primo maggio doveva essere la festa del lavoro ma anche in base al discorso fatto dal Presidente della Repubblica Napolitano questa è stata una festività di allarme lavoro davvero preoccupante, così come hanno detto anche i sindacati che servono innovazione e coraggio.

disoccupazione giovani

Secondo Napolitano infatti siamo in pieno allarme lavoro e oggi proprio per questo non c’è nulla da festeggiare, si attendono con maggiore urgenza le nuove riforme tanto promesse: il suo pensiero è andato anche ai sindacati che tanto hanno contestato l’operato di Renzi perché vadano alla ricerca di una soluzione che sia allo stesso tempo sia coraggiosa che determinata.

Non ci si deve assolutamente rassegnare ma piuttosto rimboccarsi le maniche per essere certi di trovare la soluzione giusta alla nostra attuale situazione economica.

Una delle prime cose da fare è diminuire gli sprechi nelle spese pubbliche, per rilanciare non solo crescita ed occupazione, ma anche la ricerca e la formazione attraverso delle riforme razionali; moltiplicare gli sforzi per migliorare la condizione lavorativa dei giovani (il 42% attualmente è senza lavoro).

Infine come ultimo punto ma non meno importante del suo discorso, Napolitano ha posto ancora una volta l’accento sulla sicurezza sul luogo di lavoro che non deve mai mancare e che deve essere sempre migliorata anno dopo anno.

Diversi ministri si sono dimostrati a suo sostegno come ad esempio quello del lavoro Poletti che ha anche elogiato l’operato svolto fino ad ora dal Governo; tra i tanti disordini sparsi per l’Italia questo è stato un primo maggio sicuramente da dimenticare.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!