Per la Pubblica Amministrazione ci Saranno i Pre Pensionamenti

Categorie: News Finanziarie

In questi giorni la pubblica amministrazione si trova all’interno di una vera e propria bufera e quella che si potrebbe trasformare in una rivoluzione ma solo a metà; si è parlato di ben 85 mila posti di lavoro in esubero ma la precisazione fatta riguarda il fatto che è necessario fare spazio ai giovani.

prestiti agevolati

Il lavoro che sta cercando di fare il Governo non è quello di licenziare 85 mila lavoratori ma bensì prepensionare coloro che sono vicini ai requisiti, ma attenzione si tratta di un’arma a doppio taglio: perché se tutte queste persone riusciranno ad andare in pensione in anticipo non significa che verranno creati 85 mila posti di lavoro ma molti meno.

Questo discorso va avanti di pari passo con la diminuzione degli stipendi dei manager che fa tanto discutere, visto che a partire dal primo di aprile il loro stipendio annuo non dovrà superare una cifra ben precisa; un’altra proposta però, come già anticipato dallo stesso Renzi, ci sarà per dare un ulteriore taglio agli stipendi.

La lotta con la Camusso per i diritti del lavoratore si fa sempre più aspra anche a causa della nuova normativa del contratto a termine che non da stabilità a coloro che trovano un posto di lavoro; mentre per quanto riguarda la UIL l’augurio è che il Governo possa fare le cose nel modo giusto.

A partire dai primi giorni di aprile si vedrà sin da subito la sforbiciata sugli stipendi d’oro dei manager ma questo basterà per tenere in ordine i conti italiani?

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!