Per il Governo è in Esame il Nuovo Decreto sulle Carceri

Categorie: News Finanziarie

Come tutti sappiamo fin troppo bene che l’argomento del svoraffollamento delle carceri è da affrontare da diverso tempo ma solamente ora iniziano ad arrivare i primi provvedimenti da parte del Governo ed un primo decreto è in esame proprio in questi giorni.

golden age

Il primo decreto sul tema delle carceri italiane ha portato alla decisione di far uscire nei prossimi mesi circa 3 mila detenuti, non si tratterebbe di un indulto o così almeno ha affermato il Ministro Cancellieri, e come era logico aspettarsi qualunque provvedimento porta con sé numerose polemiche. Il problema delle carceri era l’Europa a chiederci di risolverlo con una certa urgenza, tenendo presente però che i numeri cambieranno solamente con delle decisioni mirate.

Si farà molto probabilmente anche un maggiore uso del braccialetto elettronico soprattutto per coloro che si trovano agli arresti domiciliari, e a quanto sembra, almeno per il momento il Parlamento ha deciso di non intervenire solo sulla custodia cautelare; la liberazione anticipata per buona condotta aumenta e sale a 75 giorni ogni 6 mesi di carcere fatti, 4 anni diventano anche gli anni residui di pena per cui si potrà essere affidati ai servizi sociali per una prova.

Espulsione immediata di tutti gli immigrati arrestati ed identificati, i tossicodipendenti verranno portati nelle comunità così da aiutarli al meglio per riabilitarsi nella società, e se venisse approvato il decreto verrebbe creato anche un garante per i detenuti che si occuperà in concreto di tutelare le condizioni di vita dei carcerati all’interno delle loro celle. Le polemiche di certo non mancheranno.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!