Mutui e rifinanziamenti: possibilità sul mercato

Categorie: Mutui

Siamo in periodo di rottamazioni, mai pensato allora di “rottamare” il vecchio mutuo e passare a soluzioni più adatte alle tue mutate esigenze? È probabile che, anche tu come molti altri Italiani, ti sia ritrovato con un finanziamento che non riesce più a presentare soddisfacenti condizioni contrattuali e senta l’esigenza di rivolgersi ad altri istituti di credito o finanziarie che propongano, magari, soluzioni modulari. È il caso di alcune proposte conosciute come “mutuo di scambio”, declinate almeno in due opzioni differenti. Nel primo caso, si tratta di estinguere il vecchio finanziamento, potendo coprire fino al 10% dell’importo o per un massimo di 150 mila euro (a volte le banche chiedono una sorta di penale per l’estinzione anticipata del debito, che verrebbe comunque coperta da nuovo piano di finanziamento), ottenendo inoltre ulteriore liquidità.


Nel secondo caso tra le proposte maggiormente diffuse, invece, si punta tutto sulla possibilità di avere una cospicua somma aggiuntiva, che praticamente doppia l’importo del finanziamento che si desidera estinguere. Facciamo un esempio: se abbiamo un residuo inferiore ai 100 mila euro, potremo chiedere fino a 100 mila euro in aggiunta; se ne abbiamo 80 mila euro potremo fare richiesta per altri 80 mila euro e così via.

Il tasso d’interesse può essere fisso, misto o variabile: c’è solo l’imbarazzo della scelta. Le proposte in rete sono tante, basta fare qualche piccola ricerca, ma attenzione: chiedete sempre di poter leggere la nota informativa nella sua interezza per mettervi al riparo da eventuali brutte sorprese.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!