L’Università di Torino Eroga dei Prestiti per Finanziare gli Studi ai Propri Studenti

Categorie: Prestiti

Sono in pochissimi a saperlo che ci sono alcune università italiane che si propongono di dare dei prestiti in grado di aiutarli a finanziare i loro studi proprio come fa quella di Torino; si tratta di diverse iniziative volte proprio ad aiutare gli studenti che si iscrivono presso questo istituto.

Prestiti-Studenti

Queste iniziative assumono un carattere ancora più importante soprattutto nel periodo di grave crisi economica in cui ci troviamo: il Prestito Bride è l’iniziativa che vede la collaborazione dell’istituto con la Banca Intesa San Paolo, che permette di dare fino ad un massimo di 5.000 euro all’anno che poi una volta conseguito il titolo di studi lo studente entro un anno inizia a restituire i soldi ottenuti con una rata fissa mensile.

Ma chi sono i beneficiari di questo tipo di finanziamenti? Tutti coloro che hanno intenzione di conseguire una laurea specialistica oppure per coloro che intendono ottenere la laurea triennale delle classi sanitarie.

L’importo totale che lo studente può ottenere per 3 anni è di 15.000 euro in tutto, vengono erogate allo studente ogni 6 mesi circa e non è necessario presentare particolari garanzie per ottenerlo, si possono inoltre fare anche dei prelevamenti presso i bancomat o le filiali della Banca ovviamente entro certi limiti; il tasso che viene applicato a questo tipo di prestiti è davvero conveniente ed agevolato visto che siamo intorno al 5%.

Quali sono i requisiti principali per ottenere questo prestito? Avere almeno 180 crediti per chi fa una laurea specialistica anche a ciclo unico, 60 crediti nel caso di lauree nelle classi sanitarie, e ovviamente l’iscrizione al corso scelto; la domanda può essere presentata in ogni momento grazie alla presentazione di un semplice modulo senza impegno da parte dello studente. Se lo studente perde i requisit per ottenere il finanziamento ai propri studi se riesce a recuperare i crediti mancanti viene riammesso all’agevolazione l’anno successivo.

E se uno studente decide di lasciare gli studi? Avrà comunque l’anno di moratoria dove si svilupperanno solamente gli interessi e poi inizierà a restituire ciò che ha ottenuto con un piano di ammortamento di 8 anni con una rata che rimane sempre costante. Un aiuto concreto per gli studenti.

 

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!