La TARES è la Prima Tassa del 2014 per gli Italiani

Categorie: News Finanziarie

Il 2014 è iniziato da pochissimi giorni ma gli italiani si trovano già a fare i conti con la prima tassa dell’anno, la TARES: quando gli italiani riceveranno a casa propria una busta dell’AMA troveranno una sorpresa molto amara un modello F24 ed un bollettino postale da pagare.

tasse

Il modello F24 racchiude la tassa vera e propria che finirà nelle casse dello Stato e che consiste in 0.30 centesimi al metro quadro in base alla metratura della propria casa e deve essere pagato a scadenza; proprio la scadenza inizialmente era il 16 gennaio che poi è stato prorogato al 24 gennaio.

Per pagare questo modello già compilato in tutte le sue parti bisogna recarsi presso la propria banca oppure presso l’ufficio postale.

Per quanto riguarda invece il bollettino postale si deve pagare il saldo sulla tariffa dei rifiuti dell’anno 2013; ciò che peserà di più sul bilancio delle famiglie italiane è la tassa che finisce nelle casse dello Stato, che non è elevata nel caso in cui la casa sia di metratura piccola ma per chi ha una casa di metratura maggiore la cifra da pagare può essere sostanziosa.

Di certo la TARES per i servizi indivisibili ed i rifiuti non è la prima tassa che gli italiani si troveranno a pagare in questo nuovo anno ma di sicuro l’anno è iniziato nel peggiore dei modi per gli italiani. Ora è corsa per i cittadini agli sportelli dell’AMA per prendere informazioni sulla TARES e le modalità di pagamento.

E la pressione fiscale continua a salire.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!