La Riforma del Fisco, Cosa Cambia tra Annunci e Smentite

Categorie: Fisco e Leggi

La manovra economica e la riforma del fisco dovrebbero portare a dei notevoli cambiamenti nella vita quotidiana di tutti i contribuenti, ma non è ancora possibile conoscere con esattezza la portata di queste novità, essendo ancora in una fase di discussione degli stessi, fase precedente a quella meramente attuativa.
L’idea è quella di ridurre a tre le aliquote Irpef a cui si è soggetti.
L’Irpef è l’imposta che grava sul reddito delle persone fisiche, come da acronimo, e viene applicata a chiunque ne percepisca uno.
Si tratta di un’imposta progressiva, visto che il prelievo fiscale aumenta in proporzione rispetto al reddito percepito ed è dovuta da tutti coloro i quali sono residenti nello Stato Italiano, ma anche da coloro i quali producano il proprio reddito all’estero.
Un terzo del gettito fiscale del nostro Stato è realizzato attraverso il prelievo dell’Irpef.
Dalle 32 aliquote degli anni ’70 si è passati alle attuali 5, le stesse che, con ogni probabilità diminuiranno ulteriormente per fermarsi ad appena tre.
Al momento, prevista anche una forma di detrazione per i redditi più bassi, che sono così resi esenti da ogni versamento. I lavoratori dipendenti sono esenti fino a 8 mila euro, i pensionati fino a 7 mila e 500 e gli autonomi fino a 4 mila e 800 euro. Sicuramente, comunque, un sistema analogo sarà mantenuto anche in presenza di una riforma semplificativa della materia.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!