La Legge di Stabilità Porta Nuove Tasse e non Solo

Categorie: News Finanziarie

Si è parlato molto in questi ultimi giorni di quella che dovrebbe essere la nuova legge di Stabilità che porterà non poche novità per gli italiani soprattutto dal punto di vista delle nuove spese e le nuove tasse da affrontare; ora vediamo nel dettaglio in cosa consiste.

Assemblea Nazionale del PD

Il 2014 sarà prima di tutto l’anno della nuova imposta comunale che dopo tante ipotesi fatte verrà chiamata IUC e sarà composta praticamente da tre tributi in uno: la TASI che riguarda i servizi indivisibili, la TARES e la TARI che è la tariffa sui rifiuti; la prima sarà solo per il primo anno dell’1 per mille per poi diventare del 6 per mille nel 2015 e dell’1,06 per mille sulla seconda casa.

A partire dall’anno prossimo una delle più importanti novità sta nel fatto che gli affitti non verranno più pagati in contanti per cercare di contrastare i contratti in nero e fare in modo che sia tutto registrato e tenuto sotto controllo.

Una delle pochissime notizie positive è che l’imposta sulla tassa per il passaggio di proprietà scenderà di un punto percentuale in caso di prima casa e calcolato ai fini fiscali, le spese ipotecarie e catastali invece verranno pagate fisse a 50 euro; se il complesso viene acquistato però direttamente da un costruttore diventano 200 euro l’una.

L’ecobonus per le ristrutturazioni per il risparmio energetico ci sarà anche per il 2014 e per la precisione fino al 31 dicembre 2014; una situazione non proprio rosea quella del futuro degli italiani che dovranno fare i conti con nuove tasse.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!