IRAP: Imposta sulle Attività Produttive

Categorie: Fisco e Leggi

Cos’è l’Irap e come viene calcolata? L’Irap è la tassa regionale imposta sulle attività produttive che vengono esercitate sul territorio. Non è pagata dalle persone fisiche ma esclusivamente dalle imprese, ed è di natura oggettiva. Come tale, colpisce determinati tipi di attività: i lavoratori autonomi, le banche e le agenzie di assicurazione, le società di persone, di capitali, di fatto e individuali, gli enti commerciali.



Per il calcolo della tassa su imprese e lavoratori autonomi bisogna prima di tutto conoscere il guadagno effettuato nell’anno di riferimento: si tratta, quindi, del valore incassato al netto delle spese. Questo utile è quello a cui normalmente ci si riferisce quando si parla del lordo d’imposta. E su di esso che deve essere calcolato l’Irap, per un’aliquota del 3,9%. Tuttavia, è possibile che la vostra regione d’appartenenza applichi un’aliquota maggiore: purtroppo, non è affatto strano, dato che la legge lascia la possibilità non solo di aumentare questo costo, ma anche di diversificarlo a seconda della categoria produttiva coinvolta.

Il versamento dell’Irap avviene l’anno successivo a quello nel quale viene calcolata e deve essere saldata in due rate, la prima pari al 40% di quanto dovuto, la seconda pari al 60%.

Il saldo va effettuato entro il 16 giugno di ogni anno.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!