I Pensionati devono per Forza Aprire un Conto?

Categorie: Conto Corrente

A causa del decreto sulle liberalizzazioni di Monti un anziano deve per forza aprire un conto corrente? Questo problema riguarda soprattutto tutti coloro che hanno una pensione superiore ai 1000 euro e che quindi non possono ritirarla interamente in contanti. Anche coloro che sono invalidi e percepiscono quindi assegni di invalidità si trovano costretti ad aprire un conto corrente per l’impossibilità di ritirare come già detto cifre in contanti superiori ai 1000 euro. Qualora ci siano anche i disabili gravi alcuni enti hanno sensibilizzato gli istituti che devono elargire a queste persone la loro pensione, di mettere loro a disposizione delle persone che portino al loro domicilio la modulistica per l’apertura del conto.

Gli interdetti, i genitori di minori e gli amministratori di sostegno, mantengono la possibilità di poter aprire i conti correnti a coloro che non sono del tutto autosufficienti; gli anziani invece, dovranno effettuare questa operazione dell’apertura del conto entro la fine di questo mese perché l’INPS ha già avvisato che da marzo del 2012 inizierà con il nuovo metodo di pagamento. Ovviamente il problema non si pone per tutti quegli anziani che possiedono già un libretto postale oppure un conto corrente alla banca perché possiedono già il trasferimento della pensione su questi prodotti finanziari.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!