I Fondi Pensione Aperti: Funzionamento e Strumenti Tecnici

Categorie: Previdenza

I fondi pensione aperti possono rappresentare una soluzione conveniente per chi desidera una maggiore tranquillità economica al termine del proprio periodo contributivo?

Come sfruttare questo strumento finanziario messo a disposizione dei contribuenti? Per prima cosa, specifichiamo che i fondi pensione aperti possono essere sottoscritti da qualunque lavoratore, pubblico o privato che sia, a differenza di quanto avviene con i fondi pensione chiusi che, invece, possono essere sottoscritti soltanto da alcune specifiche categorie.

I fondi pensione aperti vengono venduti tramite agenzie, finanziarie e banche e sono soggetti a tutte le normali regole di mercato.



Il finanziamento avviene sempre attraverso la contribuzione del dipendente e attraverso il trattamento di fine rapporto: naturalmente, quest’ultimo vale solo per chi è lavoratore subordinato, dato che gli autonomi possono soltanto versare la quota personale, non avendo accesso ad alcun tfr.

Interessante è il fatto che il trattamento di fine rapporto possa confluire nei fondi pensione senza essere soggetto ad una tassazione aggiuntiva.

La pensione che si potrà ottenere al termine della scadenza prevista sarà tanto più consistente quanto maggiori saranno state le risorse versate nel corso degli anni: per evitare ogni rischio, meglio diversificare i fondi scelti per la rivalutazione del capitale, controllando attentamente tassi d’interesse e durata dell’investimento.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!