I contributi a fondo perduto


I contributi a fondo perduto sono un’opzione molto interessante per chi è alla ricerca di un finanziamento, anche se non sempre vengono erogati. Spesso bisogna aspettare i relativi bandi, i quali stabiliscono anche modalità di accesso e requisiti.
I contributi a fondo perduto sono normalmente erogati, infatti, dagli enti pubblici e più raramente da finanziarie. La caratteristica principale che possiedono è di non aver alcun tipo di piano di ammortamento correlato al rimborso, dato che devono essere restituiti solo in parte o, addirittura, possono non essere restituiti affatto. È un vantaggio, questo, che viene concesso principalmente a quelle aziende nascenti o alle attività imprenditoriali che vogliono svilupparsi nelle zone più economicamente depresse del nostro territorio nazionale.



Ci si potrebbe legittimamente chiedere, quindi, il perché di questo genere di contributi. Sicuramente, si vuole offrire un valore aggiunto a chi desidera avviare dei progetti innovativi, ma proprio l’eccezionalità di questa misura non la rende sempre praticabile da parte degli enti. Molto più facilmente, però, si possono ottenere dei prestiti a condizioni particolarmente vantaggiose, con tassi d’interesse bassi e piani di ammortamento studiati per gravare il meno possibile sui neo imprenditori.
Anche i disoccupati possono ottenere dei benefici, di solito erogati attraverso corsi di formazione e specializzazione per un più semplice reinserimento lavorativo.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!