Grande Preoccupazione per la Situazione della Siria nei Mercati Europei

Categorie: News Finanziarie

L’attuale situazione della Siria non preoccupa solamente gli esponenti politici ma anche per i mercati europei e non solo che stamattina non hanno aperto proprio nel migliore dei modi; la paura per l’intervento degli USA in Siria ha fatto scattare diversi meccanismi nell’economia mondiale.

siria

Dopo le perdite subite nella giornata di Lunedì il mercato di Milano aveva cercato di ritirarsi su senza successo e lo stesso è successo anche in altre piazze europee, il calo è generalizzato anche se non in una percentuale molto alta, e di conseguenza con il rischio di una guerra si è venuto a creare un clima ulteriormente instabile a livello internazionale.

Ovviamente l’incertezza non ha fatto altro che riaccendere anche se di poco il problema dello spread, pesando in modo non indifferenza sul differenziale tra titoli di Stato italiani e quelli tedeschi arrivando a 258 punti base.

Le aste dei titoli di Stato saranno molto importanti nei prossimi giorni per capire meglio la situazione: nonostante il governo Letta potrebbe addirittura essere a rischio almeno la prima giornata di aste è andata tutto sommato bene, questo ovviamente è troppo poco per dare respiro ad un mercato fortemente in crisi.

Tenendo presente i provvedimenti a livello europeo sull’economia, è d’obbligo dire che l’Italia dovrebbe prendere provvedimenti al più presto per cercare di portarsi fuori da questa gravissima crisi economica; se davvero ci dovesse essere l’attacco alla Siria le conseguenze per l’economia sarebbero incalcolabili, per questo la speranza è che in Obama prevalga il buon senso così come nei suoi alleati.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!