Finanziare gli Studenti Meritevoli

Di prestiti per gli studenti universitari ne esistono numerosi, sia in Italia sia all’estero: il principio, al netto delle differenze che si registrano tra un Paese e l’altro, è sempre quello di poter finanziare il corso di studi, il vitto, l’alloggio, di chi intende perfezionarsi in una nazione diversa dalla propria.
Studiare fuori è sicuramente un gran vantaggio, sia per ciò che riguarda l’apprendimento di una lingua straniera, sia per le possibilità di confrontarsi con realtà diverse e fare nuove esperienze.
Se, comunque, in Italia, le differenze possono essere tra banca e banca, rispetto a modalità di erogazione e di rimborso, ammontare dell’importo e similari, è anche vero che in Europa esiste una più variegata situazione che è bene conoscere, nel caso in cui si desideri provare ad ottenere tali agevolazioni.



Nel Regno Unito, esistono una sorta di borse di studio, erogate a tutti gli studenti con reddito inferiore alle 15 mila sterline annue: al di sopra di questa soglia, scatta la restituzione del prestito d’onore. La materia resta comunque incandescente, viste le riforme del settore che il governo sta approntando negli ultimi mesi.
In Germania, il prestito per gli studenti è metà composto da una borsa di studio e per l’altra metà da un finanziamento a tasso zero, ma bisogna possedere requisiti specifici di merito e di reddito. Nei Paesi Bassi le borse di studio vengono erogate sotto forma di prestito d’onore a fondo perduto nel caso in cui si possiedano particolari requisiti di merito, altrimenti devono essere restituiti ma comunque a condizioni agevolate.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!