Finanziamenti per la Ricerca nell’ Unione Europea

Per favorire la ricerca, la Commissione Europea ha presentato una comunicazione per delineare con maggiore semplicità e trasparenza tutte le procedure attraverso le quali è possibile partecipare ai diversi progetti finanziati dalla stessa Unione Europea.

Come si può facilmente comprendere, lo scopo della Commissione è quello di invogliare quanti più enti, imprese, ricercatori, università e organizzazioni a prendere parte in modo attivo alle opportunità che sono messe a disposizione nel campo dell’innovazione e del sapere. Una maggiore trasparenza dovrebbe anche facilitare la gestione dei fondi e delle sovvenzioni.


Sono stati individuati tre principali campi applicativi per le nuove procedure: una prima parte dovrebbe concernere tutte le semplificazioni riguardanti l’attribuzione dei fondi, che dovrebbe avvenire con tempi più celeri;

una seconda prevede un cambiamento rispetto alle norme finanziarie recepite fino a questo punto, per dare spazio alle più diffuse pratiche contabili e per accelerare l’attribuzione di idoneità ad un progetto; una terza, che vuole preparare lo scenario più adatto a cambiamenti sostanziali, da applicare a tutti i futuri programmi di ricerca, che non si dovrebbero basare più su una mera analisi dei costi ma sulla definizione dei prodotti o dei risultati ottenibili.

Sperando che l’Europa riesca davvero in queste operazioni, è importante che anche i singoli Stati si adoperino per promuovere una cultura positiva intorno alla ricerca, in tutti i settori e ad ogni livello.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!