Economia: Tutti i Politici sono Contro le Riforme Monti

Categorie: News Finanziarie

In questi giorni molto burrascosi della nostra economia la maggior parte dei politici dell’altro schieramento se la stanno prendendo con l’operato di Monti e delle sue riforme: la motivazione di questo accanimento sarebbe l’imponente crollo dei consumi che sta mettendo la nostra economia davvero in ginocchio.

L’economia reale sta infatti andando sempre peggio anche se negli ultimi due mesi lo spread si è abbassato di oltre 200 punti base: questo molto probabilmente perché la BCE aveva minacciato di intervenire sul mercato acquistando titoli con breve scadenza di tutti quei paesi che in questo momento si trovano in un certo senso sotto attacco.

Sotto la pressione incessante dell’Europa molto probabilmente sono state prese diverse decisioni sbagliate da parte dei governi dei vari paesi, anche secondo Brunetta infatti questo governo tecnico con le sue decisioni ha portato l’Italia ad una depressione che non si vedeva dal dopoguerra.

In poco meno di un anno la pressione fiscale sulle famiglie, le nuove riforme su pensioni e mercato del lavoro hanno messo letteralmente in ginocchio l’Italia, riducendo non solo il potere d’acquisto degli italiani ma anche e di molto i consumi. E non finisce qui visto che le previsioni dicono che col passare dei mesi andremo sempre peggio.

Nei confronti della speculazione queste nuove riforme non hanno avuto alcun effetto anzi in qualche modo l’hanno anche ulteriormente peggiorata, visto che a poco a poco si sta disgregando l’economia dell’intero paese. La responsabilità viene data tutta a Monti che presto potrebbe trovarsi a dover dare molte spiegazioni sul suo operato.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!