Economia Illegale: E’ Buona Parte del Nostro Pil

Categorie: News Finanziarie

Spesso si parla del PIL della nostra economia ed in molti non sanno che di esso fanno parte anche tutte quelle categorie che rientrano nella cosiddetta economia illegale; sono prostituzione e traffico di droghe a portare le maggiori entrate.

I dati provengono direttamente dalla Banca d’Italia, e sono in grado di far comprendere al meglio come le attività illecite influiscono sulla nostra economia: e per quanto riguarda le attività illegali e all’evasione, i dati maggiori provengono dal Nord e non dal Sud come la maggior parte delle persone penserebbero.

Nel periodo 81- 2001 il riciclaggio e solo questo è stato almeno il 10% del nostro PIL, ed è emerso inoltre che quest’attività aumenta soprattutto nei periodi di crisi economica come questo perché c’è un bisogno maggiore di liquidità.

A quanto pare una delle decisioni di Monti potrebbe essere positiva da questo punto di vista e arginare il problema: infatti, poter ritirare fino ad un massimo di 1000 euro in contanti, permette di controllare meglio la circolazione del denaro e sapere sempre o almeno quasi dove si trovano certe cifre. Decisione davvero utile non solo per il riciclaggio ma anche per l’evasione fiscale.

Ci sono state anche più segnalazioni per quanto riguarda operazioni sospette nel settore finanziario hanno avuto certamente dei risvolti positivi.

Quando verrà recepita anche la direttiva a livello europeo sull’antiriciclaggio, e verrà inserito anche in ambito penale l’autoriciclaggio che verrà considerato reato; anche le sanzioni applicate però verranno ampliate non solo a livello amministrativo e pecuniario ma anche quelle penali finora lievi.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!