Economia: Diminuire i Costi della Politica, Ecco Come

Categorie: News Finanziarie

In questi ultimi mesi si è sentito parlare molto non solo della crisi economica ma anche della necessità sempre più forte di ridurre i costi della politica per far sì che l’Italia possa mantenere gli accordi presi con il resto dell’Europa.

Non solo ci sono stati infatti dei tagli allo Stato e agli enti locali, ora si è reso assolutamente necessario ridurre e di molto anche i costi della politica: coloro che hanno contribuito ad esempio, (come nel caso dei sindaci o dei consiglieri) al dissesto finanziario non si potranno candidare alle elezioni per ben 10 anni.

La Corte dei Conti controllerà di più come vengono spesi i soldi nelle varie regioni, così come sarà controllato a fondo anche il piano sanitario regionale; gli enti locali non solo dovranno stabilire i propri obiettivi, ma anche gli standard a livello di qualità e quantità ed anche la situazione a livello contabile.

Gli enti locali dovranno assolutamente pareggiare il proprio bilancio nei termini stabiliti, e inoltre verranno dimezzati loro tutti i finanziamenti: non solo la riduzione del numero di consiglieri ma anche la perfetta tracciabilità di ogni tipo di spesa effettuata dai vari gruppi consiliari.

Verranno eliminati praticamente del tutto anche i vitalizi, infatti verrà corriposta solamente a chi ha compiuto almeno 66 anni di età e ha ricoperto quel ruolo per almeno 10 anni.

Infine, i Comuni avranno la possibilità di modificare l’IMU, entro la fine di questo mese quando ci sarà l’approvazione dei bilanci comunali. Provvedimenti che si spesa possano davvero far calare i costi della nostra politica.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!