Economia: 6 Italiani su 10 Rinunciano alle Vacanze

Categorie: News Finanziarie

La crisi è forte in tutta Europa e anche i dati su questa estate 2012 ne sono una concreta dimostrazione: infatti, rispetto al 2011 il calo degli italiani che sono potuti partire per una vacanza è stato di ben il 30%. Sono gli stessi alberghi a diramare i dati allarmati dal profondo calo.

Sembrano infatti proprio essere finiti gli anni in cui gli italiani partivano per vacanze anche di lunga durata: ben 6 italiani su 10 hanno deciso di rimanere a casa, o perché non se lo sono potuti permettere o perché hanno preferito dare la precedenza a spese di gran lunga più importanti.

Questi dati ovviamente segnalano una crisi sempre più profonda visto che il calo non è stato solo in alcune categorie di italiani ma generalizzato, dai minorenni ai maggiorenni, con cali sensibili per ogni mese di questa estate senza alcuna distinzione.

Saranno in tutto circa 27 milioni di persone che faranno almeno una notte fuori casa ma di certo queste “vacanze” non saranno lunghe come gli altri anni (almeno 10-11 giorni di pernottamento fuori casa); c’è ancora però almeno un 6% della popolazione che ancora non sa se partirà oppure no.

Questo accentua ancora di più che gli italiani sono indecisi proprio come è traballante ed incerta la nostra economia a causa della crisi; alcuni riusciranno ancora a fare 11 notti di pernottamento ma non lo faranno all’estero come accadeva gli altri  anni, preferiranno infatti rimanere in Italia.

Se gli italiani non riescono più nemmeno a fare una vacanza significa che il settore del turismo presto non potrà più essere la punta di diamante della nostra economia e la ripresa apparirà ancora più lontana.

 

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!