Disoccupazione in Calo a Novembre in Base ai Dati ISTAT: Troppi Occupati a Tempo Determinato

Categorie: News Finanziarie

Difficile parlare di disoccupazione in un periodo in cui l’intero settore economico non si è minimamente ripreso dalla recessione. Nonostante i dati positivi raccolti dall’ISTAT, bisogna sempre fare anche altre considerazioni. Sono aumentati sì gli occupati ma solamente quelli con contratto a tempo determinato.

disoccupazione

I segnali non sono del tutto positivi, soprattutto se si prende in considerazione il fatto che i lavoratori aumentati sono quelli a tempo determinato. Rispetto a ottobre sicuramente la disoccupazione è scesa, ma ovviamente si deve tenere in considerazione che alla fine del 2017 c’erano i contratti stagionali per il periodo natalizio.

L’ISTAT ha raccolto diversi dati che riguardano la situazione attuale del mondo del lavoro in Italia: il tasso di occupazione è salito nel corso dell’ultimo mese dello scorso anno, soprattutto a livello di lavoratori dipendenti. Il fatto però sta che se aumentano i contratti a tempo determinato, questo significa che la precarietà non sarà mai debellata del tutto. Così com’è facile immaginare purtroppo, c’è disparità tra uomo e donna, quest’ultima ha visto una crescita nettamente inferiore.

La ripresa? Difficile dire se e quando ci sarà, visto che comunque sono state licenziate almeno 160 mila persone. Grazie alla nuova legge di bilancio dovrebbero esserci diversi incentivi per chi decide di assumere, ciò che invece dovrebbe essere fatto è un incentivo per i contratti a tempo indeterminato. Sono 10 anni che l’Italia si trova a dover affrontare una situazione che la mette tra gli ultimi posti rispetto al resto dell’Unione Europea. E’ necessario vedere l’andamento dei prossimi mesi per capire se la normativa ha prodotto effetti…

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!