Determinazione dei Tassi di Usura

Categorie: Finanziamenti

Spesso si sente parlare di tassi usurai praticati dalle società finanziarie: un modo abbastanza “popolare” per indicare degli oneri molto elevati per la restituzione dei crediti. Tuttavia, i tassi usurai propriamente detti sono una faccenda piuttosto delicata e seria, regolamentata per legge e, qualora praticata, indicativa di azioni criminali che, ovviamente, non sono appannaggio degli istituti di credito autorizzati.

Per avere un’idea più precisa di quanto detto, dobbiamo spiegare che i tassi medi d’interesse sono appositamente pubblicati ogni tre mesi sulla Gazzetta Ufficiale, in base ad un decreto ufficiale del Ministro del Tesoro, e devono essere esposti al pubblico in ogni sede bancaria o d’intermediazione finanziaria.

In questo modo, ciascun cittadino può essere correttamente informato circa le rilevazioni che vengono effettuate sui tassi praticati per tipologie simili di prodotti bancari, a loro volta suddivisi in base a condizioni, durata, finalità del prestito.



Chi volesse, può prendere visione dei tassi medi ufficiali anche sul sito della Banca d’Italia o su quello dell’Ufficio Italiano dei Cambi. Sempre in rete si può leggere tutta la normativa che è dedicata al problema dell’usura.

Per un’indicazione di massima, ad ogni modo, possiamo definire come usurai quei tassi corrispondenti ai tassi medi rilevati e maggiorati della metà.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!