Decreto delle Liberalizzazioni: Novità sul Conto Corrente e sulle Carte di Credito

Categorie: News Finanziarie

Il decreto delle liberalizzazioni di Monti sembra che proporrà moltissime novità anche in ambito finanziario nonostante tutte le proteste e le manifestazioni contro di esso che ci sono state nei giorni scorsi. Visto che sono state liberalizzate tutte quelle categorie di lavoratori che prima avevano una tabella di prezzi a cui attenersi (come nel caso dell’avvocato che aveva un prezzo da rispettare per ogni prestazione fornita al cliente) si rende assolutamente necessario un conto corrente che non abbia molte spese soprattutto per coloro che hanno pochissimi soldi. Verranno certamente riviste tutte le commissioni applicate ai prelievi del bancomat, infatti prima della metà dell’anno dovranno essere in grado di offrire ai propri clienti conti correnti con operazioni minime del tutto gratuite.

Ovviamente dovranno essere diminuite anche le commissioni applicate ai pagamenti che vengono effettuati con i vari dispositivi elettronici; questo tipo di commissioni dovranno essere abbassate se non tolte del tutto agli esercenti che propongono ai propri clienti questo tipo di metodo di pagamento. Le nuove regole sulla tracciabilità dei pagamenti non permettono più pagamenti in contanti superiori ai mille euro, costringendo però in questo modo anche le persone anziane ad aprire un conto corrente ( ai pensionati verranno proposti conti con tasse agevolate).

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!