Crediti Inesigibili

Categorie: Prestiti

Potrebbe capitarci di rivestire i panni, piuttosto che del debitore, del creditore e dover richiedere l’estinzione di un debito contratto nei nostri confronti.

Di conseguenza, è bene anche prendere familiarità con concetti più “tecnici”, come il cosiddetto “credito inesigibile”.

Come lascia intendere il termine utilizzato, per credito inesigibile s’intende un credito che ha delle probabilità molto prossime allo zero di essere estinto da parte del contraente.

Spesso, ci si trova in questo genere di situazioni in seguito a truffe o a fallimenti societari, in cui o i soci sono nullatenenti oppure spariscono senza lasciar alcun quattrino.

Chiaramente, i crediti inesigibili sono un vero e proprio problema per le banche e le società finanziarie, che compieranno ogni tipo di azione possibile per rientrare di quanto dovuto.

Ad esempio, un istituto di credito effettuerà richieste di ipoteche a parenti stretti del debitore; proposte di piani rateali ad hoc; richiesta di fideiussioni; invio di ingiunzioni di pagamento tramite l’autorità giudiziaria; pignoramenti di beni eventualmente attribuibili al debitore.



Se un’impresa ha a bilancio dei crediti inesigibili, in parte o del tutto, deve provvedere allo stralcio di tali posizioni dalla contabilità.

È molto importante eseguire correttamente queste operazioni, in modo tale che non ci si debba ritrovare nella condizione di pagare utili su delle cifre in realtà non incassate.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!