Cosa Succede nel Mancato Pagamento di una Rata di un Prestito?

Categorie: Prestiti

Spesso quando ci troviamo a non poter pagare una delle rate del piano di ammortamento di un prestito, ma cosa succede realmente se c’è il mancato pagamento di una rata mensile? Il cliente infatti può risultare inadempiente e ci sono per lui anche diverse conseguenze.

pagamento rata

Uno dei primi effetti per il mancato pagamento della rata se non preventivamente avvisato all’ente finanziario comporta una mora e cioè degli interessi aggiuntivi che il soggetto dovrà pagare e di solito questo tasso viene specificato nel contratto al momento della stipula; il consumatore che non paga regolarmente le rate mensili può rischiare di finire nella lista dei cattivi pagatori, e segnalato agli enti di tutela del credito.

Dopo 15 giorni il pagatore viene avvisato del mancato pagamento ed anche del fatto che il suo nome viene poi inserito all’interno di una centrale di rischi; se il debitore non salda in modo veloce la rata non pagata, l’ente finanziario poi lo notificherà ad un notaio o un ufficiale giudiziario che lo solleciteranno.

Se non pagherà nemmeno in questa situazione il soggetto diventerà un protestato, è logico che la situazione si ripercuote su di lui, e in questo modo peggiora anche la sua credibilità creditizia che gli creerà difficoltà nel richiedere nuovi prestiti.

Il non pagamento di una rata può portare in alcuni casi gravi anche alla risoluzione del contratto, facendo pagare così al cliente tutte le spese del contratto e gli oneri, oltre a volte una penale; se al momento della stipula erano state richieste delle garanzie l’ente o la banca interverrà direttamente al mancato pagamento della rata da parte del cliente.

E se si desidera evitare il mancato pagamento della rata? Prima di tutto si possono sottoscrivere dei prestiti che abbiano delle caratteristiche flessibili perché danno la possibilità di posticipare una o più rate in tutta la durata del prestito ricordando che è necessario dare un preavviso diversi giorni prima.

Può intervenire anche una terza persona a saldare il prestito, oppure si può stipulare un’assicurazione associata ad esso soprattutto per coprire l’ente qualora si verifichino alcune eventualità come l’infortunio, la morte o la perdita del lavoro.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!