Conto Corrente dei Pensionati: Sono Davvero senza Costi

Categorie: Conto Corrente

I pensionati a causa di tutte le nuove normative si trovano in grave difficoltà quando si tratta di gestire la propria pensione o più semplicemente di ritirarla; infatti per tutti coloro che prendono al di sopra dei 1000 euro non sarà più possibile riscuoterla tutta in contanti. Tutti gli anziani si sono trovati davanti alla necessità di aprire un conto per farsi accreditare l’intera pensione, ma saranno davvero conto correnti senza spese?Normativa alla mano, per chi ha un reddito annuo entro i 7500 euro o prende fino ad un massimo di 1500 euro al mese, il conto corrente è previsto in modo del tutto gratuito dal decreto.

Come tipologia di conto corrente ha le stesse funzioni che può avere un qualsiasi altro conto solo che il numero di operazioni che è possibile fare come nel caso dei prelievi è di uno al mese; senza alcun costo aggiuntivo oltre a questo si riceveranno anche delle comunicazioni periodiche, e si viene anche avvisati anche nel caso in cui si supera il numero massimo di operazioni che è possibile fare.

Il conto corrente gratuito di per sé non esiste attualmente, la vera novità sta nel numero di operazioni che è possibile effettuare senza pagare il canone, passata questa soglia però anche se minimo, il canone annuo si paga. L’insidia che si nasconde dietro questo tipo di conti sta nel fatto che alcune banche potrebbero approfittarsene mettendo a prezzi esorbitanti le operazioni una volta superata quella determinata soglia.

Un’altra spesa da affrontare anche se in minima parte anche per i pensionati.

 

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!