Conti Corrente Salati in Italia

Categorie: Finanza

I conti corrente, in Italia, sono i più cari d’Europa: probabilmente era un dato che in molti sospettavano, ma che in pochi riescono a quantificare. Per intenderci, il Centro Tutela Consumatori e Utenti di Bolzano che ha raccolto una serie di dati per avere il polso della situazione. La ricerca è stata effettuata dalla Commissione Europea che, in questo modo, ha voluto mettere a sistema tutti i costi sostenuti dai consumatori appartenenti agli Stati dell’UE. Paragonato, dunque, al costo di un conto corrente in Germania, in Italia si parla di circa il triplo: una spesa molto difficile da giustificare adeguatamente.

Proprio per questo motivo, la Commissione Europea ha deciso di intervenire inviando una comunicazione alle diverse associazioni bancarie per chiedere delucidazioni, dati alla mano.



Normalmente, non sono tuttavia dati diffusi nella loro interezza, perché coperti da segreto professionale, ma stando ad alcune indiscrezioni si può ipotizzare un costo medio, in Italia, per conto corrente, di circa 300 euro. Un conto con le medesime caratteristiche, in Germania costa sui 100 euro all’anno e nei Paesi Bassi addirittura 50 euro.

Ma le differenze così forti sono anche il segno di una difficoltà del mercato a relazionarsi in modo corretto con i propri clienti: una mancanza di trasparenza che i cittadini italiani lamentano fortemente e che penalizza sempre gli utenti poco consci dei propri diritti.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!