Come Incassare un Assegno

Categorie: Finanza

Sebbene ci troviamo nell’epoca dei pagamenti per così “virtuali”, ovvero effettuati tramite moneta elettronica, che sia quella delle carte di credito o di conti elettronici, può capitare di ricevere ancora degli assegni, soprattutto se si tratta di cifre significative o pagamenti da parte di aziende o professionisti con i quali abbiamo intrapreso delle prestazioni occasionali.

Il punto è che, ormai, abbiamo perso confidenza con questo genere di strumento, ragion per cui ci tornerà utile spiegare in che modo poter incassare un assegno bancario, senza alcun tipo di problema.

Bisogna ricordare, comunque, che si tratta di operazioni abbastanza lunghe, e che fino al momento dell’incasso vero e proprio, non si avrà alcun accredito sul proprio conto.



Nel ricevere questo titolo di credito dovremo controllare intestazione e banca emittente: le possibilità, dunque, diventano tre. Se si possiede un conto nella banca emittente, ci si potrà recare con l’assegno e ricevere contanti (o accreditare la somma sul conto); se non si possiede un conto nella banca emittente, ma in un altro istituto di credito, si dovrà andare presso quest’ultimo e richiederne l’accredito. Sarà cura della banca avviare la procedura con l’emittente, per l’incasso.

Se non si è titolari di alcun conto corrente, ci si dovrà recare esclusivamente presso l’istituto di credito che ha emesso il titolo e ottenere l’importo in contanti.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!