Come funziona il Mutuo Cointestato

Categorie: Mutui

Chiedere un mutuo può essere un’attività che impegna notevole tempo, perché molte sono le opzioni che è possibile scegliere e di cui ci si può avvalere o meno.
Avere una panoramica chiara di alcune di queste può senz’altro rivelarsi un ottimo modo per non dover perdere ulteriore tempo e chiedere solo le informazioni che realmente interessano, a colpo sicuro.
In questo caso, parliamo dunque, della possibilità, ad esempio, di cointestare il mutuo fra i coniugi.
L’ipoteca rimane unica ma può essere sfruttata da più persone, due in questo caso, che comunque sono responsabili finanziariamente entrambi allo stesso modo del risanamento del debito.
In realtà, per la banca, potrebbe rappresentare un punto a favore di chi richiede il mutuo: due individui che se ne accollano l’ammortamento, infatti, offrono certamente più garanzie di una soltanto.
In taluni casi possono anche essere richiesti degli sgravi fiscali per gli interessi passivi oppure ottenere comunque degli ulteriori vantaggi.
E in caso di separazione? Purtroppo, bisogna anche valutare questa possibilità: infatti, le soluzioni al problema non mancano e possono essere molto varie, ma tutto è legato al tipo di separazione che viene richiesta e agli accordi circa la separazione dei beni.
Non da ultima, anche la presenza di figli sarà una discriminante importante che potrà far prendere delle decisioni piuttosto che delle altre, magari in previsione di una successiva donazione.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!