Come Contrastare il Caro Mutui

Categorie: Mutui

Il caro mutui è noto a tutte le famiglie italiane e, pertanto, il governo sta cercando di approntare un piano che possa servire al suo contenimento.
Non si tratta di una situazione di mercato semplice, ma con gli opportuni accorgimenti, potrebbe essere davvero possibile dare una mano agli italiani che sono alle prese con richieste di finanziamenti di lunga durata.
Ad esempio, interessante è la clausola taglia costi che è stata introdotta per i prestiti fino a 150 mila euro. Allo stesso modo, possono rivelarsi determinanti gli aiuti per i redditi che sono inferiori ai 30 mila euro.
Così, si verrebbe a creare un tetto al tasso variabile per le rate del finanziamento che viene richiesto dai nuclei familiari in maggiore difficoltà: le proposte sono tutte contenute all’interno del decreto sviluppo che, comunque, nella sua interezza, non sta rinunciando a suscitare polemiche e discussioni di merito.
Il rincaro per i mutui a tasso variabile, d’altronde, è ampiamente prevedibile e, di conseguenza, diventa abbastanza ovvio un intervento da parte dello Stato, per cercare così di tutelare le famiglie che potrebbero ritrovarsi in serie difficoltà in seguito a tale evento.
Applicando un cap, invece, il sottoscrivente potrà avere la certezza che la propria rata non eccederà mai una determinata cifra, assicurando il rimanente attraverso una specifica forma di assistenza e di garanzia da parte dello Stato.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!