Come Contrastare il Caro Benzina

Categorie: Come Risparmiare

Il prezzo della benzina sembra davvero essere vittima di uno strano fenomeno per cui nulla di ciò che accade nel mondo può provocarne la discesa e, qualora ciò accada, si tratterebbe di un fenomeno talmente temporaneo che il consumatore finale non sembrerà accorgersene minimamente. Purtroppo, adesso, a crescere verso l’alto sono i costi della benzina verde che, in media, è giunta quasi al costo di 1,60 euro al litro. Cifre da capogiro, che preoccupano non poco gli automobilisti, costretti a spendere sempre di più per un pieno e già provati dagli ulteriori costi di mantenimento dell’auto, primo fra tutti quello assicurativo.
La Puglia, addirittura, sfonda il tetto dell’1,60 al litro e si attesta ad 1,643; tengono solo il Piemonte e il Veneto, mentre l’aumento è anche più vistoso nelle Regioni in cui è in vigore l’addizionale regionale, come avviene in Campania, in Molise o in Puglia.
Ciò che la Federconsumatori sottolinea è come il prezzo del greggio, a barile, sia in realtà perfino inferiore: una situazione che ben poco sembra interessare l’Italia, che procede spedita in questo girone di aumenti.
Ecco perché viene chiesto di calmierare le accise sulla benzina, di bloccare settimanalmente gli aumenti e di cogliere l’occasione per, finalmente, razionalizzare e soprattutto liberalizzare la filiera, soprattutto agendo sul canale della distribuzione.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!