Come Cambia il Pagamento delle Tasse per il Leasing Immobiliare

Categorie: Fisco e Leggi

Chi si ritrova a pagare il fitto con un contratto di leasing potrebbe non essere contento della novità che è stata prevista dalla legge. Infatti, le imposte dovute devono ora essere versate in anticipo ed entro il 31 marzo, in una sola quota. A prevedere tale modifica è intervenuta la legge di stabilità, più nota come ex finanziaria, che ha deciso anche per la retroattività della norma, nonostante non si tratti di una prassi comune, viste anche le disposizioni in materia previste dallo Statuto del Contribuente.
Dunque, il cambiamento non si applicherà esclusivamente ai nuovi contratti stipulati ma anche a quelli già in corso, per i quali rappresenta una vera e propria stangata.
Per cercare di contenere questa stangata, è stato introdotto, però, un piccolo sconto alle imposte che sono dovute nel caso di riscatto dell’immobile. Dunque, si dovrà applicare al valore dell’immobile un’aliquota del 3% in caso di fabbricato ad uso abitativo (in caso contrario, del 2%) e poi detrarre le somme già precedentemente pagate per l’imposta di registro. Al totale, può essere detratto un ulteriore 4% che va moltiplicato per la durata rimanente del contratto.
Un’ulteriore agevolazione sarà legata alla possibilità di pagare direttamente via internet quanto dovuto, entro la data di scadenza prevista del 31 marzo.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!