Come andare in Pensione Con Tre Anni di Anticipo

Categorie: Agevolazioni

Andare in pensione in anticipo potrebbe essere il sogno per molti lavoratori italiani: al momento, però, la svolta è prevista solo per i lavori che possiamo definire usuranti e che, quindi, legittimamente, non possono essere portati avanti per lo stesso numero di anni di quelli d’ufficio.
Proprio nel mese di maggio, l’11 per l’esattezza, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto che permette il pensionamento anticipato, anche se per poter presentare domanda è necessario attendere l’uscita del decreto attuativo, il quale deve portare la firma dei ministeri del lavoro e dell’economia.
Ad essere interessati sono coloro che hanno in ogni caso già maturato almeno 35 anni di contributi, anche se non sarà necessario dover raggiungere il tetto minimo di età che è stabilito per gi altri lavoratori dipendenti.
Alla pensione anticipata avranno diritto: i lavoratori che prestano il proprio servizio in gallerie, cave, o come lavoratori notturni, o alla catena di montaggio in posizioni caratterizzate da estrema ripetitività seriale; ancora, i conducenti di veicoli pesanti e dei servizi pubblici. Per poter usufruire della pensione anticipata, sarà necessario che l’attività lavorativa sia svolta al momento della domanda e che lo sia stata, in passato, per almeno altri ulteriori dieci anni. Dal 2018, invece, sarà necessario aver svolto lavori usuranti per la metà della propria vita.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!