Chiedere un Mutuo con Mille Euro al Mese

I guadagni, soprattutto quelli dei più giovani e dei precari, spesso non riescono a superare la fatidica somma dei “mille euro al mese”. Si tratta, purtroppo, di cifre che spesso vengono giudicate insufficienti dalle banche per poter concedere un prestito finalizzato all’acquisto di un immobile, tuttavia non è sempre vero ciò e vi sono degli istituti di credito che permettono l’accensione di un mutuo, pur con specifiche garanzie.

Infatti, quello che quasi certamente verrà richiesto in fase di apertura pratica, sarà proprio una o più garanzie supplementari, fermo restando che molto dell’analisi effettuata si baserà sul tipo di contratto di lavoro posseduto, e di eventuali fideiussioni di familiari o presenza di cointestatari.



Dal punto di vista del richiedente, si dovrebbero comunque tenere a mente una serie di consigli, primo fra tutti quello di ampliare il più possibile la durata del mutuo, possibilmente arrivando anche a superare i trent’anni, in modo da diluire la rata mensile e mantenerla bassa.

Per ciò che riguarda i tassi, sarebbe da preferire quello variabile sul breve e medio termine, perché se ne sfrutterebbe il momento estremamente favorevole, poi si potrebbe sia pensare ad un aumento in termini di reddito che ad una rinegoziazione del mutuo stesso. Ad ogni modo, la rata attuale non dovrebbe (e molto probabilmente non potrà) superare i 300 euro al mese.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!