Chi è e che Ruolo ha l’ Ombudsman?

Categorie: Fisco e Leggi

L’ombudsman è un’antica figura che si è sempre occupato, fin dall’antichità, di difendere gli interessi dei cittadini. Naturalmente, è con l’era moderna che questo ruolo ha acquisito un’importanza determinante, soprattutto per quello che riguarda il mondo bancario.

Oggi come oggi l’ombudsman, traducibile anche come “difensore civico” è colui il quale garantisce che vengano rispettati i diritti dei consumatori e funge da tramite tra questi ultimi e le amministrazioni. In effetti, tale figura nasce con i Romani, durante i primi secoli dopo Cristo, ma la figura dell’ombudsman travalica i confini nazionali e il tempo, per approdare in Svezia dove, dal 1809, diventa il vigile alleato dei cittadini sull’operato della P.A.



In Italia, tuttavia, questo ruolo viene ricoperto quasi esclusivamente per ciò che riguarda l’ambito bancario, per il quale è la data del 1993 ad essere determinante. Infatti, in quell’anno una circolare ABI ne sancisce ufficialmente la nascita: tuttavia, meglio non farsi trarre in inganno. L’ombudsman non è, come si sarebbe portati a pensare, un solo professionista ma è un collegio, il cui Presidente è nominato dal Governatore della Banca d’Italia. All’ombudsman ci si rivolge se si ritiene che il servizio fornito dalla propria banca non sia soddisfacente, dopo che l’ufficio reclami interno non ha fornito soluzioni adeguate alle rimostranze presentate.

Entro 90 giorni dalla data in cui viene ricevuta la richiesta di intervento l’ombudsman sarà tenuto a dare risposta motivata alle parti tramite raccomandata.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!