Calano i Consumi e di Conseguenza anche i Prestiti al Consumo

Categorie: Prestiti

L’economia italiana non riesce proprio a riprendersi stando almeno agli ultimi dati raccolti, il PIL diminuisce e la disoccupazione aumenta sempre di più. La tendenza che è iniziata già nel 2011 ha cambiato radicalmente le abitudini delle famiglie italiane che cercano di fare a meno delle spese cosiddette superflue. Per questo sono molto attenti nel valutare le richieste dei finanziamenti per quelle spese che sono ritenute assolutamente necessarie; questa nuova tendenza che sta prendendo sempre più piede nel nostro paese ha avuto ovviamente anche delle conseguenze molto negative sui prestiti finalizzati mentre invece i prestiti di tipo personale che presentano una maggiore flessibilità sono molto più stabili.

Almeno la metà delle persone che hanno richiesto dei prestiti lo hanno fatto soprattutto tramite il prestito di tipo di tipo personale; c’è stata una leggera ripresa dal punto di vista dei consumi solamente in occasione dei saldi ma sempre meno rispetto agli anni passati.

A sottolineare la volontà di contenere le spese da parte degli italiani, c’è stato un brusco calo delle immatricolazioni delle auto ed anche delle moto di grossa cilindrata; ma perché viene scelto proprio il prestito personale per le proprie necessità di liquidità?

Le caratteristiche che permettono agli italiani di avere una maggiore liquidità e una soluzione in grado di adattarsi alle proprie esigenze riguardano soprattutto la flessibilità delle rate che possono essere sospese o modificate, gestendo così il piano di ammortamento del prestito in base alla propria situazione.

C’è da scomettere che anche nei prossimi mesi il prestito personale sarà la soluzione più utilizzata.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!