Assicurazione di Carico Marittima

Categorie: Finanza

La Assicurazione di carico marittima è uno dei documenti principali da conoscere per chi si occupa di movimentazioni merci via mare.

In questo documento, infatti, vi sono raccolte una serie di informazioni molto importanti che riguardano il carico della nave e i diritti vantati sullo stesso.

Oltre ad essere una sorta di “bolla di accompagnamento” per la merce, la polizza di carico marittima è anche un titolo di credito, il che vuol dire che, chiunque ne sia il possessore, potrà pretendere che la consegna avvenga là dove previsto e dove precedentemente indicato.


All’atto della compilazione di una polizza assicurativa o assicurazione di carico vanno indicati sempre, infatti, lo “shipper” ovvero chi effettua la spedizione; il “consignee”, cioè chi riceve la merce; l’”ocean vessel e il voyage number” ovvero nome e identificativo numerico dell’imbarcazione; il “port of loading” e il “port of discharge”, quindi il porto di carico e di scarico dei container, che a propria volta sono segnalati uno per uno tramite un codice e la descrizione della merce.

Tre sono le funzioni principali di una polizza di carico marittima: in primo luogo, è un certificato con il quale si attesta la presa in carico delle merci da parte di un operatore marittimo; in secondo luogo, dà prova del contenuto delle merci caricate sullo specifico vettore; in terzo luogo, infine, si comporta similmente ad un assegno, il cui titolo di credito può essere anche perfezionato tramite girata, per attribuire la proprietà del carico.

Va ricordato, infine, che la polizza di carico marittimo viaggia sempre separatamente dalla merce e giunge al destinatario tramite la mediazione di un istituto di credito.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!