Assegno per i Nuclei Familiari

Categorie: Fisco e Leggi

A chi spetta e come ottenere l’assegno per i nuclei familiari anno 2010 e 2011? Vediamo insieme quelle che sono le procedure e le caratteristiche per poter ottenere l’aiuto previsto dallo Stato. L’assegno spetta alle famiglie di lavoratori dipendenti, sia pubblici sia privati; famiglie considerate numerose e che percepiscono redditi al di sotto di una fascia definita dalla legge.
Anche i disoccupati con indennizzo, i lavoratori in cassa integrazione o in mobilità, le donne in maternità o con contratto a termine possono inoltrare la richiesta per l’assegno familiare. I limiti di reddito vengono definiti di anno in anno dalle norme relative e viene calcolato in base al totale percepito da ogni componente del nucleo familiare, rispetto all’anno precedente.



All’interno del nucleo familiare si contano il coniuge, i figli minorenni o i figli maggiorenni e i parenti conviventi e inabili. Non si contano, ai fini del calcolo del reddito, le pensioni di guerra, le rendite INAIL, il TFR e le indennità di accompagnamento.

Nel caso in cui si sia ancora un lavoratore attivo, l’assegno familiare viene corrisposto dal datore di lavoro, che potrà poi rivalersi sull’INPS e chiedere il relativo rimborso; ai pensionati l’assegno viene pagato, invece, direttamente dall’istituto di previdenza sociale.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!