Assegno di Disoccupazione con Requisiti Ridotti: come Richiederlo

Categorie: Fisco e Leggi

In un clima difficile come quello attuale, sono sempre di più coloro i quali hanno la necessità, ma anche il diritto, di avanzare domanda per ottenere l’indennità di disoccupazione, così come previsto dalla legge. Ma a chi spetta realmente? Quali procedure si devono seguire? Vediamolo qui di seguito.

L’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti viene concessa ai dipendenti che possono vantare le seguenti circostanze: aver lavorato per almeno 78 giornate durante l’anno precedente, comprendendo anche festività o eventuali giornate di malattia e di maternità; esser assicurati da due anni almeno e aver versato contributi per almeno una settimana nel biennio precedente.

Naturalmente, si parla di indennizzo di disoccupazione ridotto perché il lavoratore non ha versato ancora le fatidiche 52 settimane di contributi in due anni.



Il massimo ottenibile è comunque pari a 180 giornate di lavoro, sebbene venga calcolato sulla base di quelle realmente lavorate nell’anno precedente.

La domanda per ottenere l’indennità di disoccupazione deve essere presentata presso gli uffici dell’Inps ed entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello nel quale si è concluso il rapporto di lavoro. I moduli possono essere ritirati sia allo sportello sia scaricati dal sito internet dell’ente. Attenzione a compilare ogni sua parte con cura e a fornire tutta la documentazione in esso indicata.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!