Accollante, accollato e accollatario nella Stipula del Mutuo

Categorie: Mutui

Quando si stipula un mutuo ci si trova di fronte ad una serie di termini nuovi, che di certo non fanno parte del parlare comune e che non sempre ci vengono spiegati dal nostro consulente finanziario.

È il caso, ad esempio, delle figure di accollante, accollato, accollatario.

L’accollante, detto in parole povere, è colui il quale decide di acquistare un immobile. Nel caso in cui il compratore stia portando a termine una procedura di acquisto su una casa gravata da ipoteca, può decidere di farsi carico della stessa e onorare il debito presso l’istituto bancario, pagando le rate del vecchio mutuo che ancora devono scadere.

L’accollato è, invece, chi mette in vendita un’abitazione ed, eventualmente, cede un’ipoteca all’accollante. Attenzione a specificare con dovizia di particolari tutte le specifiche relative al mutuo che si sta cedendo o prendendo in carico, e quindi: durata, date e scadenze relative alle rate, doveri e diritti dell’acquirente e del venditore, onde evitare di ritrovarsi in condizioni poco chiare successivamente.

Terza figura, infine, da prendere in considerazione in un atto di compravendita immobiliare è quella dell’accollatario. Si tratta, in pratica, della banca o della finanziaria, che erogano il mutuo e permettono l’iscrizione di un’ipoteca finalizzata all’acquisto.

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!